Rotolandoper il mondo

5 cose da fare a Rabat

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torre-di-Hassan-cosa-fare-a-Rabat

Indice

Rabat è una delle quattro città imperiali e, in quanto tale, racchiude tantissima storia. Sorge sulle rive del fiume Bou Regreg e si affaccia sull’oceano atlantico. Oggi è la capitale del Marocco ed è anche una delle città più visitate, quindi cosa aspettiamo?! Qui troverete 5 cose da fare a Rabat, la capitale del Marocco!

Anche se non è una delle città più estese del Marocco vi consigliamo di usare i taxi come mezzo di spostamento che, come in tutto il Marocco, sono davvero economici!

Ecco le 5 cose da fare a Rabat:

Visitare la Kasbah Oudaïa

Come vi abbiamo già detto in altri post sul Marocco, la kasbah è una “casa/città” fortificata. La kasbah di Oudaïa di Rabat non ha nulla da invidiare rispetto alle altre più famose, è davvero magnifica! Si trova nella parte più a nord della città, in uno dei punti più alti. Dall’esterno sembra proprio una cittadina a sé: la maestosa Bab-Al-Bab El Kebir evidenzia l’ingresso, le mura proteggono la kasbah e le torri fanno da vedetta! Anche all’interno è molto diversa dalla città, ha mantenuto un fascino “andaluso” con le pareti metà azzurre e metà bianche. Nonostante Rabat non sia una città molto movimentata, come può esserlo Fes o Marrakech, si nota molto la differenza tra la sua kasbah, che è molto tranquilla e “rilassante”, e la sua medina, decisamente più caotica. Da non perdere all’interno della kasbah la Plateforme du Sémaphore, offre una magnifica vista sull’estuario del fiume, sull’oceano e su Salè!

Kasbah-rabat

Scoprire i giardini andalusi

A pochi passi dalla kasbah ci sono i giardini andalusi. Questi giardini sono stati creati per tutelare e conservare le specie tipiche della Spagna musulmana, oggi ospitano oltre 650 esemplari in circa 15 ettari. È stato molto carino visitarli e possiamo dire che sono unici nel loro genere! Voi avete mai visto dei giardini circondati da mura? Scommettiamo di no! Per noi era la prima volta.

Giardini-andalusi-cose-da-fare-a-Rabat

Perdersi nella medina

La medina, come in tutto il Marocco, è il cuore della città… la zona più caratteristica che mostra la vera vita marocchina. La medina di Rabat limita il confine tra la città nuova e la città vecchia e all’interno ospita il souk, le abitazioni più antiche e molti ristorantini carini (vi consigliamo Dar Zaki, si mangia benissimo!). Non è molto grande ed è meno conosciuta rispetto a quelle di altre città marocchine, ma questo non significa che non sia bella ed autentica… anzi!

Ammirare la Torre di Hassan e il mausoleo di Mohammed V

La torre di Hassan e il mausoleo sono le attrazioni più famose di Rabat. La torre di Hassan e la moschea sarebbero dovuti essere il minareto e la moschea più grandi del mondo. La loro costruzione però fu interrotta in seguito alla morte del sultano Yacoub al-Mansour che aveva commissionato il lavoro. Infatti la torre è praticamente un minareto incompiuto ed arriva solo a metà dell’altezza prevista (circa 80 metri); della moschea invece si possono vedere solo le basi delle sue 200 colonne.
Piccola curiosità: all’interno del minareto non ci sono scale ma delle rampe che avrebbero consentito al muezzin (colui che 5 volte al giorno intona l’invito alla preghiera) di salire in cima alla torre a cavallo, una cosa utilissima considerata l’altezza!

Torre-di-Hassan-cosa-fare-a-Rabat

Il mausoleo di Mohammed V si trova nella stessa piazza in cui sorge la torre di Hassan e contiene la tomba di Mohammed V e parte della sua famiglia. Anche se la religione musulmana lo vieterebbe (l’Islam condanna tutte le venerazioni verso i defunti), è un punto di raccolta per le preghiere. Ci siamo stati di venerdì, durante l’ora di pranzo, ed è stato super affascinante vedere tutte le persone che si riunivano a pregare senza distinzioni di età o ricchezza.

Mausoleo-mohammed-5

Viaggiare nel tempo attraverso la Necropoli di Chellah

È un sito archelogico situato a nord di Rabat, fuori dalle mura cittadine. Purtroppro non siamo riusciti a visitarlo perchè la Vale non stava bene e abbiamo preferito riposarci al riad. Chellah è la testimonianza più antica della presenza umana nei pressi di Rabat, ci vissero addirittura cartaginesi e fenici! Attualmente sono visitabili le rovine dell’insediamento romano degli anni 100 d.C.

Queste secondo noi sono le 5 cose da fare a Rabat, la capitale del Marocco. Vi consigliamo di dedicarle solo uno/due giorni perchè non è molto grande. In questo modo avrete più tempo per godervi il resrto del Marocco!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Iscrivermi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti